Novembre 2017
 D  L  M  M  G  V  S
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30

Giardino di Villa Poggiolivo

La composizione del giardino é articolata in più settori che si sviluppano intorno alla Villa che funge da perno dell'impianto. I livelli dell'edificio sono parzialmente interrati e raccordati tra loro dal giardino che si sviluppa secondo uno schema concentrico. 

La parte intorno alla Villa, a carattere funzionale, presenta scale, terrazzi, belvedere e balconi accompagnati da sobrie scene vegetali. A questa succede una seconda , più scenografica dal punto di vista paesaggistico, composta dai diversi settori del giardino dalla "Greppaia" (Est), dal roseto (Sud-Est) , dalla piscina (Sud), e dal piazzale d'ingresso alla Villa (Piano terra e garage) e al giardino (Nord).

Il campo da bocce (Sud-Ovest) e il giardino degli Iris (Ovest) completano questa parte. I settori progettati ai limiti estremi del giardino, confinano con l'area degli edifici di servizio (Est), i terreni a oliveto della tenuta agricola (Sud-Est e Sud, Sud -Ovest) e altre proprietà (Ovest). Gli ulivi isolati o a gruppo piantati in ogni settore, formano una trama omogenea come quella degli uliveti circostanti con cui il giardino si confonde.

L'antica strada di Prepo trasformata in strada privata d'accesso alla Villa e agli edifici annessi , forma un anello intorno al giardino. Due "temi" geometrici compositivi conferiscono continuità e omogeneità all'impianto. Il primo é costituito da una trama lineare di siepi che delimitano il giardino e separano un settore dall'altro e che a volte sottolineano i percorsi, a volte si accompagnano a opere murarie. Il secondo tema é declinato nella forma circolare che si presenta in dimensioni, materiali diversi.

In ogni settore sono presenti elementi compositivi circolari differenti: aiuole, "dischi di pietra", muretti perimetrali alle piantumazioni e ai percorsi. La forma circolare è reiterata anche nel disegno della piscina: le sue piazzuole e le vasche con piante acquatiche formano un gioco di cerchi e semicerchi di diametri diversi.
... Leggi tutto >>


Proprieta': Privata

Foto del Parco/Giardino

Utilizzo

Il giardino appartiene all'unità di paesaggio delle Colline di Perugia. I versanti del colle di Prepo sono ambiti e risultano di elevata qualità paesaggistica in ragione della visibilità e della persistenza di superfici agricole, prevalentemente ad oliveto, e di insediamenti anche di valore architettonico, con parchi e giardini.

 
Dalla proprietà si apre una vista panoramica su Perugia (Nord; Nord-Est), sul versante sud della proprietà Spagnoli e sulla Villa di Prepo. Dal giardino la vista é inquadrata dagli alti cipressi.
Inversamente ,dalla strada del Fosso dell'Infernaccio e dal raccordo autostradale A1 in prossimità dello svincolo di Prepo così come da Perugia (sud) è visibile l'insieme architettonico formato dagli edifici di servizio e dal frantoio, incorniciati dall' alta vegetazione circostante del giardino.

Il giardino è circondato dell'antica strada di Prepo privatizzata al momento della costruzione per creare un accesso alla Villa. La strada, non asfaltata, forma un limite molto strutturato perché regolarmente bordata da una siepe di alloro e berberis, da gruppi di cipressi dalla parte del giardino (a monte della collina) e da una siepe più bassa di iperico dalla parte dell'uliveto (a valle della collina).

Paesaggio Regionale: Perugino

Foto del Paesaggio

Parco e/o giardino

Epoca di realizzazione: 1950-1964

Autore: PIETRO PORCINAI

Elementi compositivi: scale, terrazzi, belvedere e balconi , piscina (Sud), giardino della "Greppaia" (Est), roseto (Sud-Est) , piazzale d'ingresso alla Villa (Piano terra e Garage), campo da bocce (Sud-Ovest) e giardino degli Iris (Ovest),

Emergenze botaniche: ulivi,, cipressi, pini domestici, Magnolia grandifolia, Sophora japonica, Ginkgo biloba; collezione di rose, di piante annuali e vivaci e di iris. Piante acquatiche: fiori di loto.

Stato di conservazione: OTTIMO

Apertura al pubblico: No
Biglietto di ingresso: No
Accessibilita' ai disabili: No

La Villa  progettata dallo studio d'architettura Porcinai-Tempestini-Baroni e  l'edificio degli spogliatoi sono le due uniche architetture presenti nel  giardino ma  volutamente poco visibili perché i loro volumi sono parzialmenti interrati.  La  villa, in particolare, é mascherata dalla vegetazione, attualmente troppo sviluppata. Gli edifici di servizio annessi alla propriéta e preesistenti alla Villa, sono situati all'esterno deli limiti del giardino e  visibili unicamente dall'esterno .



Biglietto di ingresso: No
Accessibilita' ai disabili: No

Indirizzo: strada di Prepo, 64
Localita': Prepo
Citta': Perugia
Comune: PERUGIA (PG)


In Auto
In Aereo

In Treno

Opinioni

Lascia un Messaggio

Nominativo *
Email *
Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine *
  Acconsento al trattamento dei dati personali
Decreto Legislativo 196/2003

 
 

News

Eventi

Foto/Video/Audio

Links

Documentazione

Cordoni C., (2010), Maurizio Tempestini Interior Architect (1908-1960), Edifir, Firenze; p.121. Nella corrispondenza con il committente, sono presenti riferimenti ad una pubblicazione sulla villa e il giardino che lo Spagnoli voleva realizzare. Testimonianze orali confermano l'esistenza di tale pubblicazione risultata però irreperibile.

Corvisieri V., (2010), Gli Spagnoli e Perugia. Storia di una famiglia di imprenditori del Novecento, Alimo Editrice; p. 219.

Matteini M., (1991), Pietro Porcinai architetto del giardino e del paesaggio, Electa, Milano; p. 257
< Torna indietro

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

X