Novembre 2017
 D  L  M  M  G  V  S
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30

Itinerari Tematici

Via di Francesco - tappa dal Castello di Poreta a Trevi

Tappa dal Castello di Poreta a Trevi

  logo via di FrancescoAbstract: La Via di Francesco è un itinerario di pellegrinaggio che collega tra loro alcuni “luoghi” che testimoniano della vita e della predicazione del Santo di Assisi. Un unico cammino per raggiungere Assisi sui passi di San Francesco, partendo da Nord (La Verna) o da Sud (Greccio): questa è la Via di Francesco. Da Assisi si può decidere di raggiungere a piedi la Città Eterna seguendo la Via di Roma sui passi del Poverello d'Assisi. Per maggiori INFO: www.viadifrancesco.it La tappa in esame si sviluppa su un dislivello di circa m 430 in salita e poco di più in discesa, per una lunghezza di 12 km.  Lungo la tappa si incontrano diversi nuclei abitati e i paesi di Campello Alto e di Bovara, che possono rappresentare due possibili tappe intermedie del nostro percorso. La tappa non è difficile ma con vari saliscendi che possono risultare un po' stancanti. Trattandosi di un percorso collinare, può risultare molto caldo nella buona stagione: attenzione quindi alle ore più calde del giorno. Si raccomanda di indossare un copricapo e di avere sempre una buona scorta di acqua in borraccia.  
    MontagneAperte    

Tappa da Trevi a Foligno

logo via di FrancescoAbstract: La Via di Francesco è un itinerario di pellegrinaggio che collega tra loro alcuni “luoghi” che testimoniano della vita e della predicazione del Santo di Assisi. Un unico cammino per raggiungere Assisi sui passi di San Francesco, partendo da Nord (La Verna) o da Sud (Greccio): questa è la Via di Francesco. Da Assisi si può decidere di raggiungere a piedi la Città Eterna seguendo la Via di Roma sui passi del Poverello d'Assisi. Quella che proponiamo di seguito è la tappa che collega Trevi a Foligno. Si sviluppa su una lunghezza totale di 13 km, con un dislivello in salita di + 312 m e in discesa di - 482 m circa. Lungo la tappa si incontrano diversi nuclei abitati e i paesi di Collecchio (km 1,9), Matigge (km 4,2) e Sant'Eraclio (km 9). Seguendo i segnavia giallo-blu della Via di Francesco, lungo questa tappa il nostro cammino continua ad attraversare il bellissimo paesaggio olivato che caratterizza e uniforma il territorio tra Spoleto e Assisi. Passo dopo passo, il percorso segnato ci fa scendere verso la Valle Umbra fino a condurci nella città di Foligno. Lungo la via avremo modo di osservare e apprezzare tante edicole sacre, poste ai crocicchi delle strade, o inserite nei muri dei palazzi, segni di una tradizione che esalta la devozione popolare in un contesto di valori semplici ma arricchiti da sentimenti cristiani. Nell'ultimo tratto, prima di Foligno, l'asfalto e il traffico diventano, purtroppo, elementi predominanti di questo percorso.
MontagneAperte    

Nota Bene:

  • I file con i percorsi delle due tappe sono stati curati dal Settore Agricoltura e Foreste della Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e Subasio. Questo Ente ha anche provveduto alla tabellazione "sul campo" di questo itinerario per gli ambiti di competenza
  • I punti di partenza e di arrivo del sentiero visualizzati nella mappa sono di puro riferimento
  • I segnavia della Via di Francesco - Via di Roma sono di colore giallo-blu
Per maggiori informazioni: www.viadifrancesco.it
Avvertenze per l’uso dei percorsi proposti:
  • I percorsi proposti in questo portale sono stati tutti oggetto di un rilevamento diretto con GPS e o cartografico sul campo, e sono il frutto della profonda conoscenza dei luoghi in cui si realizzano
  • Il territorio, tuttavia, anche il più incontaminato, è soggetto a possibili, continui mutamenti
  • Anche l’itinerario più semplice, pertanto, può subire nel tempo modifiche in grado di rendere meno sicuro e/o meno agevole il cammino
  • Prima di intraprendere qualsiasi itinerario è quindi necessario assicurarsi sul posto che sia ancora perfettamente percorribile; si declina pertanto ogni responsabilità relativamente ai percorsi proposti
  • Ogni itinerario va affrontato, sempre, valutando attentamente le proprie condizioni, quelle del tempo, con calzature e vestiario adatti alla stagione, ai luoghi e alla situazione meteo
  • Si consiglia di avere sempre con sé una buona scorta di acqua nella borraccia e in estate di portare un copricapo in grado di proteggere dal caldo e dal sole
Ricordiamo, infine, l’aforisma “Non esiste la montagna facile o la montagna difficile, esiste solo la montagna”, rispettando poche ma essenziali regole potremo godere appieno di ogni singolo passo del nostro viaggio: buon cammino a tutti!  

Le Ville dell'Itinerario

< Torna indietro

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

X